Cosa si aspettano i bambini da 2018

Cosa si aspettano i bambini da 2018

dec 26 | Tais Faccioli

Con ogni nuovo anno, rinnoviamo le nostre aspettative di vivere tempi migliori, mantenendo le promesse e lasciandoci dietro brutti ricordi. Con i bambini, non è diverso. Inoltre fanno piani e fissano degli obiettivi nelle loro vite quando si avvicina un nuovo anno.

Bianca investirà in amicizia in 2018

La studentessa Bianca Lourenço, da anni 11, spera di conquistare nuove amicizie e mantenere quelle attuali. Ma i progetti per 2018 non si fermano qui: "Mi concentrerò sui miei studi, prestai attenzione alle mie lezioni, farò cose per capriccio, migliorare ogni giorno, incontrare nuovi posti in Portogallo e scoprire dove sono nati i miei nonni".

Gli specialisti assicurano che questa pianificazione sia estremamente positiva e dovrebbe essere incoraggiata. Tracciare piccoli obiettivi aiuta la crescita come persona. Anche Nina Lopes, degli anni 10, ha fatto una lista generosa di obiettivi da raggiungere. Come Bianca, vuole incontrare nuovi amici. Durante il suo viaggio a Disney negli Stati Uniti a gennaio, ha intenzione di mettere in pratica l'inglese che ha imparato durante 2017 e di conoscere i tipici cibi dello Zio Sam. È un bagaglio culturale che porterà alla vita. Sebbene sia già una brava studentessa, la giovane donna vuole dedicarsi maggiormente agli studi e ottenere migliori note in 2018. E sulla lista, un desiderio urgente: "Voglio vivere in un paese migliore, con meno violenza".

Nina si eserciterà inglese negli Stati Uniti.

È anche importante incoraggiare i bambini a realizzare i loro scopi durante l'anno. Aumenteranno l'autostima quando si vedranno superare le loro difficoltà. Inoltre, imparano a organizzare il proprio tempo. "Le mie aspettative per 2018 sono: incontrare nuovi amici, mantenere buoni i voti, dedicarmi agli studi e migliorare sempre. Voglio aiutare gli altri quando ne hanno bisogno ", dice Amanda Oliveira.

Luiza ha incluso l'obiettivo di aiutare le persone che ne hanno bisogno

Luiza Vilariño vuole diventare una persona migliore, imparando dai propri errori. Tra i piani, ha sottolineato il desiderio di aiutare le persone che ne hanno bisogno e contribuire a un mondo migliore, riducendo la spesa e risparmiando risorse naturali. L'amica di Luiza, Nicole Moraes, sogna di andare oltre i confini. "Voglio incontrare altre persone, scoprire altre lingue e altre culture", dice la ragazza, che promette anche di aumentare la concentrazione negli studi il prossimo anno.

In modo che il bambino non si perda nei propri obiettivi, il suggerimento è di fare una specie di gioco. La regola è mettere la lista su un foglio, appenderla in un punto visibile e segnare con una penna colorata gli obiettivi raggiunti. Alla fine dell'anno, la cosa legale è fare il punto su ciò che è stato realizzato e ciò che è rimasto indietro. Con la pianificazione, il tuo bambino avrà sicuramente un anno più produttivo e arricchente.

 

Condividi:

Registra la tua email per ricevere
notizie e scarica il mio free E-book.

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!